Il Giornale del Fogolâr Furlan di Milano


Introduzione

Il giornale del Fogolâr Furlan di Milano, associazione tra i friulani residenti a Milano e in Lombardia, è stato fondato nel 1970 ad opera del Prof. Ardito Desio, allora Presidente dell'associazione ed unico redattore, impaginatore e direttore del giornale.

Dopo un primo decennio di attività il periodico potè valersi di una redazione stabile, con suddivisione di compiti, redazione che, con un continuo avvicendamento di collaboratori porta oggi il giornale ad un risultato particolarmente apprezzato dai lettori in tutto il mondo.

Dopo 25 anni con la direzione di Ardito Desio, la guida è passata a Rosangela Boscariol, allieva di Ardito Desio e attiva nella redazione fin dai primi tempi. Dal 2010 il Direttore del Giornale è Marco Rossi.

Oggi lo staff di lavoro è così composto:

REDAZIONE

Marco Rossi coordinamento e editing
Corradino Mezzolo fotografie
Elena Colonna
Alessandro Storti
Vittorio Storti
Alfonso Aldo Toffoletti corrispondente dal Friuli

A questo primo gruppo di lavoro vanno aggiunti i diversi collaboratori e le firme di molti prestigiosi "ospiti" in quasi 50 anni di attività.

L'impaginazione segue una traccia costante:

p.1 editoriali e varie di cronaca e attualità
p.2 notiziario del Fogolâr di Milano (cronache, eventi e manifestazioni)
p.3 notiziario del Fogolâr di Milano (cronache, eventi e manifestazioni)
p.4 notiziario del Fogolâr di Milano (cronache, eventi e manifestazioni)
p.5 il Friuli (cultura, personaggi e particolarità)
p.6 articoli di cultura
p.7 la pagjine furlane
p.8 varie dal Friuli e dal Mondo (vetrinetta libraria, notizie in breve …)

Il giornale attualmente conta 8 pagine, non contiene pubblicità ed è regolarmente depositato con Autorizzazione del Tribunale di Milano (13/03/1970, n.108 del Reg.).
Del giornale vengono stampate mediamente 600 copie che vengono distribuite tra i soci del Fogolâr Furlan di Milano, inviate a tutti i Fogolârs ed alle associazioni friulane in Italia e nel mondo, a diverse biblioteche lombarde e friulane, ad autorità e personaggi del mondo della cultura.

Sono disponibili le ultime annate del giornale in formato pdf:

Image